Lodi
21°
poche nuvole
umidità: 88%
vento: 1m/s NNE
Max 26 • Min 17
Weather from OpenWeatherMap

Sarà Bassano-Forte dei Marmi ad assegnare la Coppa Italia 2016/17

coppa-italia-bassano-forte

Il Bassano sorprende ancora e, dopo il Lodi, elimina in semifinale il CGC Viareggio ai rigori con doppietta di Tataranni e penalty decisivo di Neves. Il Forte si sbarazza senza troppi problemi di un Follonica presuntuoso. La finale di A2 è Scandiano-Montecchio Precalcino, quella femminile Breganze-Molfetta.

Sarà Bassano-Forte dei Marmi ad assegnare la Coppa Italia 2016/17. I giallorossi di Pino Marzella di ripresentano all’atto finale della Final Eight un anno dopo la sconfitta contro il Lodi al PalaForte. Per i campioni d’Italia, invece, si tratta della prima volta da quando si gioca la finale a 8.

La prima semifinale di Coppa Italia non tradisce le attese: la formula della Coppa Italia si presta alle sorprese e sorpresa è stata anche questa volta. Sempre lo stesso il protagonista: il Bassano di Pino Marzella. Ieri i giallorossi avevano imbrigliato il gioco del Lodi, eliminando dalla competizione la squadra favorita. In semifinale i vicentini si sono ripetuti contro il CGC Viareggio ai rigori, dopo una partita molto equilibrata che ha visto protagonista un Tataranni decisivo: suo il gol del vantaggio del Bassano in apertura di gara e quello del pareggio al settimo secondo della ripresa. In mezzo le reti di Palagi e di Costa che avevano dato la sensazione che il CGC Viareggio potesse prendere il largo e centrare la finale. Come accaduto ieri contro il Lodi, la difesa bassanese è riuscita a rallentare la manovra della squadra di Bertolucci, fino a renderla scarsamente efficace. Al Viareggio, che ha attaccato con maggiore continuità nella ripresa, è mancata la precisione nelle conclusioni: due pali e un rigore sbagliato nel finale dei tempi regolamentari pesano sul tabellino. Alla lotteria dei rigori, Dal Monte ha fermato per tre volte i tiri degli avversari, mentre il Bassano ha segnato un gol in più: decisivo l’errore finale di Mirko Bertolucci seguito dalla botta vincente di Diogo Neves.

Molto meno equilibrata la seconda semifinale in cui il Forte dei Mami ha eliminato i padroni di casa del Follonica. Un atteggiamento un po’ troppo presuntuoso della squadra di casa, che ha affrontato i campioni d’Italia a viso aperto, ha reso la vita più facile del previsto alla squadra di Bresciani. Nel primo tempo, tre gol in fotocopia con la squadra maremmana sempre sbilanciata in avanti hanno segnato la partita. Il Forte dei Marmi ha trovato spazio sul fronte destro del proprio attacco e, con precisi tagli al centro, ha mandato in rete prima l’ex Pagnini, poi De Oro e infine Orlandi. La reazione del Follonica si è limitata a qualche tiro da fuori, ben controllato da Gnata che è andato in difficoltà soltanto su un inserimento di Marinho che ha però concluso a lato. Per il Forte dei Marmi c’è da segnalare anche un palo di Orlandi. Nella ripresa, il Follonica ha provato a recuperare, mentre il Forte dei Marmi si è limitato a contenere, con qualche sofferenza. Il gol di Fantozzi a 4′ dalla fine ha alimentato per qualche istante le speranze di rimonta dei padroni di casa, immediatamente sopite, però, dalla doppia espulsione di Rodriguez per intervento falloso e a Saavedra per proteste; un gioco da ragazzi per De Oro segnare il 4-1. Lo stesso De Oro ha messo in rete il 5-1 su tiro diretto per l’espulsione di Menichetti e il 6-1 con il Forte dei Marmi ancora in superiorità numerica.

In serie A2, tutto come da pronostico nella prima semifinale con l’invincibile Scandiano che si librera agevolmente del Roller Bassano per 7-2 e raggiunge la finale dove difenderà il titolo conquistato lo scorso anno. L’avversario dei reggiani sarà il Montecchio Precalcino che ha eliminato il Thiene 3-2 al termine di una partita con un finale al cardiopalma. Il Montecchio, avanti di due reti, si è fatto raggiungere nel finale da un generoso Thiene, ma ha trovato la botta vincente con Clavello a 17″ dalla sirena finale.
Nella Coppa Italia femminile, vittorie agevoli per Breganze e Molfetta. Le vicentine, detentrici del titolo, hanno battuto 15-0 l’Agrate Brianza; le pugliesi hanno risposto subito dopo con un secco 16-0 ai danni del Pesaro.

Fonte: hockeypista.it

Condividi l'articolo!
 
Lodi
21°
poche nuvole
umidità: 88%
vento: 1m/s NNE
Max 26 • Min 17
26°
Ven
27°
Sab
28°
Dom
28°
Lun
28°
Mar
Weather from OpenWeatherMap