Lodi
13°
cielo sereno
umidità: 62%
vento: 4m/s NNE
Max 23 • Min 11
Weather from OpenWeatherMap

Centro Fiere di San Grato, delineato il percorso di vendita

fiera

Si è svolta il 27 ottobre a Palazzo Broletto una riunione, coordinata dal Commissario Straordinario del Comune di Lodi, Mariano Savastano, dello staff tecnico incaricato di definire le procedure di vendita delle strutture del centro fieristico e di servizi in località San Grato.

A seguito della messa in liquidazione di Lodinnova Srl (la società a controllo pubblico che gestiva il centro), la proprietà delle strutture dovrà infatti essere trasferita al Comune, in applicazione di una clausola dell’atto con cui nel 2001 il Comune stesso aveva concesso a Lodinnova il diritto di superficie sull’area su cui è stato realizzato il complesso.

“Ciò – sottolinea il Commissario – comporta che il Comune acquisisca al suo patrimonio gli immobili costruiti sull’area, diventando anche il soggetto preposto alla vendita, finalizzata prioritariamente a recuperare le risorse necessarie per estinguere il mutuo ipotecario che grava sul bene. Il Comune è quindi impegnato a individuare le opportune misure da adottare, in stretto raccordo con gli altri soci principali di Lodinnova (Provincia e Camera di Commercio) e con l’ausilio di qualificati professionisti, incaricati di valutare tutte le implicazioni giuridiche, societarie, contabili e fiscali di questa situazione, al fine di garantire le piena legittimità e la rigorosa conformità alle norme del percorso che si è immaginato di seguire, per giungere alla vendita della fiera e chiudere la liquidazione della società”.

L’esame dei vari aspetti della questione è stato affidato all’avvocato Carlo Andena dello studio Fossati-Andena-Romanenghi di Milano per i profili legali ed al dottore commercialista Gianluigi Corsi per quelli contabili, con il supporto del dirigente di coordinamento del Comune, Giuseppe Demuro, e del dirigente economico-finanziario, Barbara Rampini.

Per quanto riguarda le procedure di vendita, uno dei punti oggetto di approfondimento riguarda la possibilità di indire direttamente una trattiva privata (a questo proposito, è già stata registrata in passato una manifestazione di interesse da parte di Sal Srl, la società a capitale interamente pubblico che gestisce il servizio idrico integrato sul territorio provinciale e che ha sede presso il centro fieristico, in spazi detenuti in locazione), tenuto conto che un primo tentativo di asta, andato deserto, è già stato esperito da Lodinnova, o se al contrario, con il passaggio di proprietà del bene al Comune, sarà comunque necessario effettuare una nuova asta, con base di offerta sul valore di stima di quella andata a vuoto la scorsa primavera.

“In ogni caso – chiarisce il Commissario – la volontà del Comune, come proprietario delle strutture e come socio di Lodinnova, in cui detiene una partecipazione di circa il 30%, è quella di vendere, per utilizzare il ricavato innanzitutto per l’estinzione del mutuo (considerato che insieme alla titolarità del bene l’ente ne rileverà anche le obbligazioni ed ha quindi interesse prioritario a sgravarsene), quindi, con la parte rimanente, per definire eventuali partite debitorie nei confronti della società e porre le condizioni per il buon esito della liquidazione, nei tempi più stretti possibili”.

Condividi l'articolo!
 
Lodi
13°
cielo sereno
umidità: 62%
vento: 4m/s NNE
Max 23 • Min 11
22°
Dom
23°
Lun
23°
Mar
23°
Mer
23°
Gio
Weather from OpenWeatherMap