Lodi
17°
foschia
umidità: 72%
Max 17 • Min 10
Weather from OpenWeatherMap

Le curiosità sul musical più famoso della storia del cinema

grease

Uscito nel 1978, Grease è il musical più celebre e fortunato della storia del cinema, e nonostante gli anni non sembra proprio che verrà dimenticato tanto facilmente. Non c’è da stupirsi, dunque, se la pellicola viene riproposta ogni anno in televisione e se, ogni volta, riscuote sempre numerosi ascolti.

Per quanto riguarda i protagonisti principali, un po’ come accade per tutti i film, la Newton-John e Travolta non erano stati le prime scelte degli autori. Per la parte di Sandy si era pensato a Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars. Per il ruolo di Danny, invece, fu Henry Winkler, il celebre Fonzie di Happy Days, a rifiutare la parte, portando così gli autori a scegliere Travolta.

llora ventinovenne, la Newton-John non era sicura di essere adatta alla parte a causa della sua età: Sandy doveva essere una ragazza del liceo, mentre l’attrice aveva circa una decina di anni in più. Prima di accettare il ruolo di Sandy, Olivia volle girare una scena di prova, in cui testare anche il proprio feeling con Travolta. La scena che girò fu quella del drive-in, che le piacque talmente tanto da farle dimenticare qualsiasi difficoltà legata all’età, anche perché l’attrice sembrava comunque più giovane. Per quanto riguarda Travolta, invece, il problema principale fu dovuto alla sua altezza: Jeff Conaway, che interpretava Kenickie, dovette camminare per tutto il film con una postura leggermente piegata, in modo che Travolta sembrasse più alto di qualche centimetro.

Nella scena finale del film, quella in cui Sandy e Danny ballano insieme, l’attrice indossa un paio di pantaloni di pelle nera diventati celebri sul grande schermo. La Newton-John, che di recente ha confermato di possedere ancora quei pantaloni, ha dichiarato che non le sono mai entrati, nemmeno durante le riprese: ogni volta i costumisti dovevano cucirglieli direttamente addosso e l’attrice doveva fare attenzione a non romperli.

In un’altra scena, quella di “Look at me, I’m Sandra Dee”, viene nominato anche Elvis Presley. Per pura coincidenza, la scena fu girata lo stesso giorno in cui morì il grande cantante e musicista, il 16 agosto 1977. Gli autori, tuttavia, decisero di lasciare il riferimento a Elvis dal momento che il film era ambientato negli anni ’50, proprio quando Presley era appena diventato famoso.

Nonostante il grande successo, Grease non ha vinto riconoscimenti importanti, se non un People’s Choice Award. Nel 1979 ha ricevuto cinque nomination ai Golden Globe, senza successo, mentre la ballata cantata da Sandy, dal titolo “Hopelessly Devoted to You” ed esclusa inizialmente dalla pellicola, ha valso l’unica candidatura del musical agli Oscar.

Per quanto riguarda gli incassi, infine, per realizzare il Musical furono spesi 6 milioni di dollari, mentre i guadagni si aggirano attorno ai 390 milioni di dollari in tutto il mondo. Dati i numeri, nel 1982 uscì il sequel Grease 2, con altri produttori e con un altro cast, che però non ricevette particolare attenzione.

Fonte: blogdicultura.it

 

Condividi l'articolo!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lodi
17°
foschia
umidità: 72%
Max 17 • Min 10
20°
Ven
20°
Sab
19°
Dom
16°
Lun
16°
Mar
Weather from OpenWeatherMap